Curioso o pettegolo? Questo è il problema


La curiosità è un lato importante dell’essere umano, aiuta a conoscere il mondo. In alcune persone però prevale quel tipo di curiosità che è soprattutto “Farsi gli affari degli altri”. Questo atteggiamento, se portato all’eccesso, diventa fastidioso e indisponente per chi lo subisce, ciò accade quando ci si imbatte in un tipo di curiosità che sconfina nel pettegolezzo, nell’osservare la vita altrui per farne motivo di chiacchiere in alcuni casi anche diffamanti. E pensare che essere curiosi aiuta a conoscere meglio gli altri, a migliorare le nostre relazioni, a far progredire la conoscenza; al contrario il pettegolezzo allontana ponendosi come giudizio moralista, critica indignata che in modo del tutto sterile non fa che aumentare la distanza dalle persone. Ci sono casi limite in cui il pettegolezzo divenendo diffamazione rovina la carriera, la reputazione e quindi la vita di chi è divenuto oggetto di maldicenze. Cosa possiamo fare quotidianamente per recuperare, o far recuperare, una sana e più proficua curiosità? È fondamentale avere degli interessi personali in grado di assorbire i pensieri, interessi gratificanti capaci di allontanare dal pettegolezzo. Chi è affetto da curiosità pettegola non si rende conto e solitamente non è disponibile a migliorarsi: il compito è tutto di chi gli vive accanto. È utile spingere la persona, che desideriamo aiutare, a cercarsi un hobby di facile realizzazione che impegnandola le permetta di raggiungere buoni traguardi. Se il passatempo di chi vogliamo “guarire” dalla curiosità è ad esempio cucinare, devo spingerla a cercare sempre nuove ricette da realizzare per fornire alla sua curiosità un giusto stimolo ed un canale costruttivo da percorrere. Ricordiamo che la curiosità come pettegolezzo è un modo per fuggire da se stessi, si osserva e scruta ossessivamente la vita altrui per non guardare la propria; se la persona pettegola che ci infastidisce è invece qualcuno al di fuori della nostra famiglia o delle nostre amicizie, l'unico rimedio è mostrare disinteresse per ciò che dice. 
Maria Giovanna Farina

Commenti